8 modi creativi per usare le luci a stringa nella camera da letto

Le lucine di natale mi sono sempre piaciute ed è un peccato non poterle usare tutto l’anno.

Ultimamente ho invertito questa tendenza e le ho installate permanentemente in casa mia, donano un tocco di romanticismo che, data la mia veneranda età, sta sbocciando lentamente nella mia vita.

Senza indugio ecco 9 suggerimenti o esempi su come puoi utilizzare queste “simpatiche” luci nella tua camera da letto.

 

Collegare un tenda al soffitto e aggiungere una stringa di luci a drappeggio sopra per un sogno, romantico baldacchino fai da te
Collegare un tenda al soffitto e aggiungere una stringa di luci a drappeggio sopra per un sogno, romantico baldacchino fai da te

 

Collegare un tenda al soffitto e aggiungere una stringa di luci a  drappeggio sopra per un sogno, romantico baldacchino fai da te
Ecco una variante della precedente soluzione con un drappeggio nella testata del letto.

 

Utilizzare le luci per scrivere un messaggio allegro
Utilizzare le luci per scrivere un messaggio allegro

 

Utilizzare le luci a stringa per appendere le tue foto più belle, magari stampandole dal tuo Instagram
Utilizzare le luci a stringa per appendere le tue foto più belle, magari stampandole dal tuo Instagram

 

Avvolgi uno specchio con le luci, donerà un'atmosfera diversa al tuo volto.
Avvolgi uno specchio con le luci, donerà un’atmosfera diversa al tuo volto.

 

La luce per il comodino che non ti aspetti.
La luce per il comodino che non ti aspetti.

 

Soluzione più complicata, ma di alto impatto. Retro illumina la testata del tuo letto.
Soluzione più complicata, ma di alto impatto. Retro illumina la testata del tuo letto.

 

Racchiudile dentro una campana di vetro.
Racchiudile dentro una campana di vetro.

One thought on “8 modi creativi per usare le luci a stringa nella camera da letto

  • 23/11/2016 at 00:15
    Permalink

    Sei forTE…Dade quando hai intenzione a portarmi via ??sono. Pronta.per il baule
    Andiamoooo…asPETTOdatreAnni…venezia…pane e tuliPANI ECCETERA…

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *