Battiscopa a filo parete

Negli interni sono i dettagli a fare la differenza, uno dei più trascurati è il battiscopa.

Il battiscopa serve per coprire la piccola discontinuità presente tra il pavimento e la parete, è una piccola fessura presente soprattutto nei pavimenti in legno, può essere realizzato con diversi materiali: in ceramica, in legno, in metallo ecc ecc.
Snobbato e cancellato dalle foto di case dove il design degli interni è minimalista e post-moderno, odiato ed evitato dagli architetti e interior designer, il battiscopa è quell’elemento trascurato e ignorato dagli stessi committenti e solitamente viene applicato alla fine dei lavori.

Con l’esperienza e con il confronto con amici architetti colleghi ho trovato una soluzione alternativa al classico battiscopa di cui forse vi parlerò in un prossimo post, ma nel caso in cui non si possa applicare cerco di utilizzare i battiscopa a filo parete.

Sono composti da due elementi: una struttura in alluminio da installare sottotraccia intonaco e il battiscopa in legno o nella finitura scelta, la combinazione di questi due elementi produrrà un risultato molto elegante, il piano della parete sarà continuo dal soffitto al pavimento, esalta gli spigoli ed è molto personalizzabile.

Il costo è l’unica controindicazione a questa soluzione, la struttura in alluminio costa, ma l’esperienza mi ha insegnato che esistono alcune soluzioni che aggirano questo problema.

2 thoughts on “Battiscopa a filo parete

  • 09/01/2015 at 13:46
    Permalink

    Geniale 🙂 Il battiscopa è difficile da pulire e raccoglie molta polvere, pericolosa per chi è allergico

    Reply
  • 22/02/2015 at 15:43
    Permalink

    Soluzione interessante e di sicuro impatto visivo. Non avevo mai visto nella nostra esperienza battiscopa a filo parete. Da provare!
    Anche se con la crisi che tira aggiungere il costo dell’alluminio può essere pregiudicante.

    Saluti

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *