Burning Man la città temporanea

back-rock-center-campIl Burning Man Festival è qualcosa di unico, è un festival di otto giorni che si svolge ogni anno dal 1991 a Black Rock City sulla distesa salata (sabkha) del Deserto Black Rock nello Stato del Nevada.

Chi odia l’evento lo definisce “un campeggio settimanale” chi lo ama lo definisce “città temporanea”

Per 8 giorni si radunano circa 80.000 persone in poco più di 5 km quadrati, una popolazione degna di una città.

È davvero molto interessante studiare l’urbanistica provvisoria di questa città temporanea che si erge per soli 8 giorni in un terreno desertico, piatto e privo di vincoli.

Quale forma avrà ?

Considerando che anno dopo anno ha acquisito un’esperienza provando diverse soluzioni organizzative degli spazi dopo quasi 15 anni la planimetria dell’evento sembra essersi stabilizzata in una forma efficace e funzionale.

Il Burning Man è l’evento in cui tutti hanno piena libertà creativa e di espressione, ma stranamente, la sua organizzazione degli spazi è strettamente regimentata e priva di libertà.

È un grande esperimento urbano.

brc-design-ideaQuesti disegni, riflettono la necessità di un percorso chiaro all’interno della città, così come il desiderio di promuovere la densità e (attraverso quella) interazioni nelle comunità, il tutto mantenendo servizi critici in posti chiave o intervalli appropriati.

La forma della città è cambiata in modo significativo nel corso del tempo, ma alcuni elementi, come la centralità di The Man (un enorme fantoccio a cui danno fuoco alla fine dell’evento) sono rimasti in gran parte la stessa.

Alto rispetto al suo ambiente e in linea con gli assi della città, serve per aiutare le persone orientarsi (soprattutto di notte), fornendo allo stesso tempo un luogo centrale attorno al quale ruota l’attività.

Ecco la pianta della città temporanea del 1997 anno in cui sono stati introdotti importanti cambiamenti che hanno reso questo evento unico e popolare.

Burning-Man-festival_maps

per non annoiarvi troppo salto le planimetrie successive per mostrarvi quella di quest’anno

brc-2015-468x564

Questa è il risultato di quasi 15 anni d’esperienza, la rigida geometria e organizzazione interna ha permesso ai partecipanti di esprimersi in maniera libera e creativa, non ultimo ha evitato i morti (il deserto non perdona) che agli inizi non mancavano mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *