Lexus – Design Amazing 2013

Capita!

Capita alle volte di essere fortunati e di battere sul tempo televisioni e riviste patinate.

Eccomi al Museo della Permanente a Milano il giorno prima dell’inaugurazione della Design Week 2013 – Lexus Design Amazing.

Sono da solo seduto in mezzo ad un’intricata installazione realizzata da Akihisa Hirata  sotto la supervisione di Toyo Ito  (vincitore del Leone d’oro alla Biennale di Architettura a Venezia 2012 e del Premio Pritzker 2013) la struttura è alta 5.5 m ed ha una superficie di circa 330 mq, è immensa, bella ed avvolgente.

Seduto sotto la struttura, l’ammiro perplesso, sembra una pista per le biglie realizzata da dei giganti, la prima domanda che mi pongo è “Perché?”, ma subito prevale la seconda un po’ più articolata “Che cosa è successo all’Architettura se uno degli architetti più innovativi ed influenti al mondo ha voluto far divertire dei giganti con il gioco delle biglie?

Sono passati quasi 100 anni da quando Le Corbusier pubblicò un libro intitolato Vers une architecture dove teorizzava la sua Architettura a misura d’uomo, teoria rappresentata da un suo famoso disegno Le Modulor 

Le modulor - le corbusier

Erano anni gloriosi per l’architettura, l’uomo era al centro della progettazione, ogni spazio e ogni ambiente era progettato in funzione delle misure umane (poco importa che le misure utilizzate da Le Corbusier fossero le sue).

Poco meno di 100 anni dopo mi trovo catapultato in mezzo a questo strano labirinto al Museo della Permanente a Milano durante la Design Week 2013 – Lexus Design Amazing. Cosa è successo?

Villa Savoye

Da quell’architettura esteticamente perfetta, dove la dimensione dell’uomo è l’unità di misura degli spazi e del prospetto, dove regna ordine e disciplina  Siamo giunti ad un intricato, caotico e apparentemente inutile groviglio di percorsi.

Toyo Ito e Akihisa Hirata ci dicono che l’uomo non è più al centro della progettazione, ma che i flussi, la rete e le connessioni sono diventate il fulcro della progettazione degli spazi e delle nostre città, non è un concetto nuovo, ma è diventato primario e detta legge nella creazione degli spazi privati e collettivi.

Automobili, persone, vento, acqua, le forme di vita sono tutti collegati assieme e questa installazione rappresenta lo spazio in cui i visitatori possono vivere questa varietà di sensazioni.

One thought on “Lexus – Design Amazing 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.