Un bosco verticale a Milano

65.000.000,00 euro dovrebbero bastare allo studio di Stefano Boeri per creare a Milano il primo bosco verticale.

Ognuno dei quattro lati dell’edificio ospiterà 900 alberi.

Teoricamente per ottenere la stessa quantità di alberi, arbusti e piante in un giardino richiederebbe 50.000 metri quadrati di terreno, e 10.000 metri quadrati di spazio per una foresta naturale.

Impianti solari, raccolta delle acque piovane con un sistema automatico d’irrigazione delle piante dovrebbe consentire la vita delle piante, il mio unico dubbio è il vento che darebbe luogo a due problemi: una crescita irregolare degli alberi e l’effetto vela che potrebbe daneggiare la struttura portante dell’edificio.

Non oso immaginare cosa succederebbe se durante l’estate l’impianto d’irrigazione si guastasse uccidendo tutte le piante, l’intero edificio potrebbe trasformarsi in una enorme torcia.

 Edit

 Qui trovate un altro contributo fotografico con foto fatte all’interno del cantiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.