How to change our pavement in just one day/2

I started to write here. how to change the look of our house in less than a day using laminate flooring.

Now let’s try to understand how to choose the right product for us.

Regulations divide the laminate flooring not by appearance but by the technical characteristics.
It is normal to have floors looking the same, but with completely different characteristics and, consequently, different prices.

The main thing to consider is the AR class (Abrasion Resistance class) with a value ranging from 3 (low) to 6 (strong)
For our house we need a 3 AR and, if a harder material is wanted, we can increase the class without problems.

The second element to consider is the IC impact resistance, this value ranges from 2 (weak) and 4 (strong).
The higher this number is, the better the floor will resist the loss of the pots or dishes that we will launch our companion.

Another element to take into account is the electrostatic behavior, being a predominantly plastic material it must be static treated, otherwise we will make sparks while walking.

The bulge in thickness as the floor is in contact with liquids must have an average value of 6% ​​/ 8%

Besides the above there are a few other parameters such as resistance to cigarette burns, stain resistance, fire resistance, UV resistance, etc., but I think they are secondary, as they are guaranteed in all products for sale and have no affect the final price.

It’s very important to consider that usually AR3 class floors (those commonly used in houses) shall have an expansion joint every 7.00 ml.

In this way you can avoid the excessive expansion of the floor and possible bulges in case of very humid environments.
Using AR6 class floors we don’t need to use expansion joints.

Lastly, remember that in the laminate flooring a 2 mm thickness pad s required ( that insulates a lot the in-floor heating), all doors must be cut approximately 1 cm, and you have to put special attention to the security door.

Once technical specifications and most suitable choices are evaluated, we can focus on the appearance of the floor.

If you have questions , please comment.

8 thoughts on “How to change our pavement in just one day/2

  • Monday April 2nd, 2012 at 03:33 PM
    Permalink

    A proposito di parquet e riscaldamento a pavimento, quali sono gli accorgimenti necessari ad ottenere la massima efficienza energetica? Nel mio caso parliamo di una nuova costruzione, ma penso che i criteri siano analoghi.

    Reply
    • Tuesday April 3rd, 2012 at 10:24 AM
      Permalink

      Ciao Gianluca,

      l’accorgimento principale e più importante deve essere fatto prima della posa del pavimento in legno.
      È obbligatorio che il riscaldamento venga acceso e alzato di 5 gradi al giorno fino alla sua temperatura massima, mantenuta per un paio di giorni e poi si cala sempre di 5 gradi al giorno fino a spegnerlo del tutto.
      Dopo questa importantissima operazione (che deve essere certificata dall’impiantista) il posatore farà un foro nel massetto per misurare l’umidità relativa che dovrà essere inferiore a 1,7 % x 20gr (ma è un valore che varia a seconda della tipologia dei massetti.
      Dopo queste verifiche si può posare tranquillamente.
      Alcuni produttori di parquet forniscono i coefficienti termici K con i quali si può tarare la temperatura dell’acqua nei tubi di riscaldamento, vale la regola generale che più è sottile il pavimento in legno e meno isola.
      In ogni caso non ci sono particolari controindicazioni per l’uso del legno nei pavimenti riscaldati.

      Discorso molto diverso nel caso di pavimenti refrigerati.

      Reply
      • Tuesday April 3rd, 2012 at 01:50 PM
        Permalink

        In effetti stavo valutando se includere anche il raffreddamento nell’impianto a pavimento (al momento è previsto, ma con i classici split a parete). Magari si merita un post a parte?

        Comunque, grazie mille per la risposta.

        Reply
        • Tuesday April 3rd, 2012 at 04:11 PM
          Permalink

          Sì, meriterebbe un post a parte, devo solo trovare il tempo per farlo 😀

          Reply
          • Saturday April 14th, 2012 at 08:22 PM
            Permalink

            Sarebbe bello se approfondissi anche la parte negativa del riscaldamento\raffrescamento a pavimento. Esempio: c’è chi dice che quel tipo di riscaldamento reca problemi di circolazione e gonfiore, soprattutto agli arti inferiori, prevalentemente nei soggetti predisposti. E il raffrescamento può sostituire un impianto di condizionamento? Cmq tutto molto interessante 🙂

          • Saturday April 14th, 2012 at 08:22 PM
            Permalink

            Sarebbe bello se approfondissi anche la parte negativa del riscaldamento\raffrescamento a pavimento. Esempio: c’è chi dice che quel tipo di riscaldamento reca problemi di circolazione e gonfiore, soprattutto agli arti inferiori, prevalentemente nei soggetti predisposti. E il raffrescamento può sostituire un impianto di condizionamento? Cmq tutto molto interessante 🙂

  • Wednesday April 16th, 2014 at 05:30 PM
    Permalink

    Non ho capito il passaggio:

    “devono avere un giunto di dilatazione ogni 7,00 ml circa”

    Millilitri? Forse volevi dire 7 metri quadri o 7 elementi di giunzione?

    Reply
    • Thursday April 17th, 2014 at 09:04 AM
      Permalink

      Si deve prevedere un giunto di dilatazione piano ogni 7 metri lineari (ml) e impedire così una eccessiva dilatazione

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published.